samoiedo

LA RAZZA DEL SAMOIEDO

samoiedoIl SAMOIEDO è un cane di razza medio-grande. Ha una corporatura forte e robusta, la sua particolarità è il mantello, lungo, liscio e folto, con sottopelo corto che lo rende adatto alla vita dalle temperature assai rigide. Il colore col quale è più comunemente riconosciuto è il bianco, benché siano ammessi esemplari dal colore biscotto, crema e giallo.
La sua testa, a forma di cuneo, ricorda molto quella dei suoi cugini Spitz, con lo stop pronunciato e le piccole orecchie dritte. È inoltre incorniciata da una folta criniera di pelo, il quale si allunga sul collo, conferendogli l’aspetto di un cucciolo di “leone bianco”. La lunga coda, portata sempre in alto, si rigira sulla schiena e vi si poggia a ridosso. Gli occhi del SAMOIEDO sono a mandorla, di solito di colore marrone.
Il suo peso può variare fra i 18 e i 30 Kg. Una tale differenza è data soprattutto dal confronto fra esemplari di sesso opposto, poiché le femmine sono sempre più piccole dei maschi.
L’altezza al garrese è tra i 50 e i 60 cm per il sesso maschile, mentre quello femminile non supera i 57 cm.

La curvatura all’insù degli angoli della bocca del Samoiedo lo caratterizzano particolarmente. Non a caso, agli occhi di chi lo osserva bene, me compresa, sembra sempre tanto sorridente!

ORIGINI

Quella del SAMOIEDO è una razza nordica, originaria della Siberia e delle steppe della Russia. Il nome “Samoiedo” deriva dalla omonima tribù dei Samoyedi, un popolo nomade dell’antichità, il quale allevava la razza per farne poi cani da traino per slitte e guardiani di renne tenute in cattività. In origine, il colore del mantello era nero e marrone, per quanto sia difficile da credere, considerandolo un animale a suo agio fra le nevi. Davvero pochi esemplari erano bianchi, pertanto gli antenati si suddivisero poi in due tipologie: SAMOIEDO di tipo “orso”, decisamente più tozzo e massiccio e SAMOIEDO di tipo “lupo”, dalle zampe più lunghe e corpo più longilineo.

Successivamente, la razza è stata importata in Inghilterra prima e negli Stati Uniti poi. Gli inglesi continuarono a selezionare esemplari con la linea di sangue del tipo “orso” per preferenza e, ovviamente, gli americani fecero l’esatto contrario, allevando quella del tipo “lupo” benché, come alcuni potrebbero far notare, non avessero preferenze fra entrambe le tipologie. Per questo motivo nel continente americano dell’emisfero boreale troviamo oggi esemplari di entrambe le varietà.


Categoria: Cani di tipo Spitz e di tipo primitivo

CARATTERE

cane samoiedoIl SAMOIEDO non è considerato adatto all’uso come cane da guardia. Il suo carattere infatti è giocoso e allegro, la sua educazione si basa e dipende molto dal rapporto con il padrone, al quale si affeziona se riceve tante attenzioni, presenza costante e soddisfazione delle esigenze. Pertanto, se si sceglie di tenere un SAMOIEDO, è importante informarsi per tempo. Le problematiche legate al comportamento il più delle volte sono riconducibili al disinteresse del padrone alle continue richieste di attenzione da parte del cane. Il proprietario ideale deve avere polso fermo ed essere deciso, poiché il SAMOIEDO è testardo di natura.
Dato il suo carattere gioviale, è particolarmente indicato a quelle famiglie movimentate da bambini. La vita in appartamento è possibile, purché lo si faccia uscire spesso: questa razza ha bisogno di camminare a lungo.

Gli antenati del SAMOIEDO sono stati grandi camminatori: trainavano slitte per lunghi percorsi ed erano nomadi, come avrete letto nella parte dell’articolo dedicata alle Origini… lo ribadisco perché ciò deve farvi riflettere su quanto movimento necessita questa razza!

il samoiedo cane da slitta

ALIMENTAZIONE E SALUTE

Il mantello del SAMOIEDO è molto lungo e fitto e questa caratteristica richiede diversi accorgimenti molto importanti per mantenere pulito e lucido il pelo: ricorrete almeno una volta alla settimana alla spazzolatura con un buon cardatore. Potete aiutarvi con un pettine a denti larghi per sciogliere qualche nodo antipatico. Lavate poi il vostro amico a quattro zampe almeno una volta al mese con acqua e shampoo/balsamo adatto al pelo lungo, essenziale per ottenere un’igiene e una cura ottimali del vostro cane.
Per mantenere una pulizia quotidiana, invece, spazzolate frequentemente il manto. Sono molto utili salviette umide “usa e getta” per cani: usatele per pulire le zone che si sporcano maggiormente ogni giorno come le zampe, la pancia, la zona genitale. Valida alternativa per la pulizia è quella di usare un panno bagnato con acqua e aceto, strizzato bene e quindi passato delicatamente sul pelo, specie se bianco, poiché lo luciderà e disinfetterà con successo ed efficacia.

La salute e la bellezza del SAMOIEDO dipende senza dubbio anche dalla sua alimentazione! Questa razza non richiede necessità cibi particolari: che sia mangime umido o secco, dev’essere adatto a cani di taglia media (o grande). Da preferirsi croccantini a base di pesce… si sa che, essendo ricco di Omega 3 e di Omega 6, questo favorisce il benessere del pelo: è il punto di forza di questa razza e, dunque, fate in modo che resti sempre tale…


Altre razze della categoria FCI Cani di tipo Spitz e di tipo Primitivo: Akita Americano | Akita Inu | Alaskan Malamute | Chow Chow | Samoiedo | Shiba Inu | Siberian Husky | Spitz Allemand | Volpino Italiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *